Avv. Elisabetta Zecca

e.zecca@studiolpf.it

icona_linkedin icona_pratica icona_collaborative

Sono nata nel 1963, e dopo la maturità scientifica mi sono laureata con lode in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano.

 

Ho iniziato a praticare autonomamente la professione forense dal 2000, iscritta all’Ordine degli Avvocati di Milano, dedicandomi in via esclusiva al diritto di famiglia e dei minori. Ho collaborato per 11 anni con l’ufficio legale del C.A.M., Centro Ausiliario per i problemi Minorili, dove ho arricchito la mia esperienza nella gestione della crisi familiare e nell’ambito dei procedimenti relativi alla responsabilità genitoriale, sia come avvocato dei genitori che come avvocato e curatore dei minori.

 

Alla formazione specialistica nella materia, ho affiancato lo studio della negoziazione, della mediazione e della pratica collaborativa, dedicandomi sempre più all’attività stragiudiziale, fino ad abbandonare – negli ultimi anni – il contenzioso.

 

Ho studiato diversi approcci negoziali e di mediazione, oltre che svariati strumenti comunicativi: il modello di Harvard, l’approccio maieutico del CPP di Piacenza, la mediazione attraverso la comprensione, la mediazione umanistica di Jacqueline Morineau, l’approccio trasformativo dell’ISCT, Institute for the Study of Conflict Transformation, la PNL, la CNV.

 

Dalla Morineau e dall’ISCT ho ottenuto la certificazione per praticare quale mediatrice umanistica e trasformativa. Nel 2018 ho fondato insieme a un gruppo di colleghi AMT – Associazione Mediatori Trasformativi, della quale sono attualmente presidente.

 

Quanto alla pratica collaborativa, sono stata tra i primi avvocati italiani ad utilizzare questo metodo e a studiarne l’applicazione nel nostro ordinamento. Tra i soci fondatori di AIADC – Associazione Italiana professionisti Collaborativi, e socia di IACP – International Academy of Collaborative Professionals, sono formatrice dei corsi di pratica collaborative organizzati dall’Associazione italiana, e membro della Trainers Faculty di IACP. Coautrice del libro “La Pratica Collaborativa. Dialogo fra teoria e prassi” (UTET, 2017, a cura di Sala e Menichino) e tra i traduttori del libro di Nancy Cameron “Collaborative Practice: Deepening the Dialogue” (Bruno Mondadori, 2016, a cura di Mordiglia).

 

Con AIAF – Associazione Italiana Avvocati per la famiglia e per i minori, ho collaborato in alcune docenze in materia di ADR.

 

Negli ultimi anni ho sempre più approfondito il tema dell’aiuto nel conflitto familiare, anche attraverso la formazione alla conduzione delle costellazioni familiari di Bert Hellinger.